Bruges: un mondo di fiaba (pt.2)

Category : Belgium, Europe

Della Chiesa di Nostra Signora, in gotico brabantino, ci accontentiamo dell’esterno, impressionate dalla grande e massiccia torre contraffortata di 122 metri: dentro c’è un capolavoro italiano, la Madonna col Bambino di Michelangelo, ma noi arriviamo al momento sbagliato e troviamo la chiesa chiusa. E’ aperto invece l’ospedale Sint Jan, che in epoca medievale accoglieva malati e pellegrini, ma l’entrata è a pagamento, per colpa del museo che si trova al suo interno, dedicato al pittore Memling.

English version

Bruges – walking around

Bruges – walking around

Tra monache e innamorati

Decidiamo di soprassedere e di continuare la nostra camminata in direzione del Begijnhof, uno dei beghinaggi più antichi del Belgio, fondato nel 1245 da Margherita contessa di Fiandra e principessa di Costantinopoli. Oggi è occupato da monache benedettine ma fino al 1928 vi risiedevano le beghine, pie donne che si dedicavano alla vita monastica ma senza prendere i voti. Le casette bianche, circondate dai canali, sono immerse nel verde e nel silenzio (i turisti possono entrare nell’antico beghinaggio ma è vietato essere troppo rumorosi e scattare fotografie a raffica) e fanno sorgere una punta di invidia verso la vita tranquilla delle monache, al di fuori del mondo ma dentro tanta bellezza.

English version

Bruges – Begijnhof

Bruges – Begijnhof

Oltre le mura del Begijnhof  si estende il Minnewater, il lago dell’amore (e dei cigni), il posto più romantico della città: dal ponte si gode una vista stupenda. Il set che ogni fotografo matrimonialista sognerebbe.

English version

Bruges – bridge

Bruges – Swan

Terminata la nostra camminata per le vie e i canali di Bruges, decidiamo che è giunta l’ora di concederci un bel waffle belga. Puntiamo tutto su Chez Albert e si rivela un’ottima scelta. Ci sediamo con le nostre meritatissime frittelle nel Markt, proprio di fronte alla torre campanaria, stanche e felici.

English version

Bruges – waffle

Le pillole del giorno 2 / Day 2 Highlights

Cose da non fare
  • Lasciarsi incantare dalle architetture medievali e distogliere lo sguardo da terra. Le strade lungo i canali sono piene di ‘souvenir’ dei cavalli che trasportano i turisti in romantiche passeggiate per la città.
  • Salire i gradini della torre campanaria con uno zaino troppo voluminoso sulle spalle: la scala è una sola ed è molto stretta, gli incroci con chi scende diventano assai problematici.
  • Farsi intimidire dalla lunga coda e dai numerosi gradini e rinunciare alla salita sulla torre. Tenete duro e sarete ricompensati con una vista spettacolare sulla città!

English version

Consigli
  • Se il tempo è bello, evitate i musei (sicuramente interessanti ma non proprio economici) e concedetevi piuttosto una bella camminata tra vie e canali. Bruges è prima di tutto una città molto pittoresca.
  • Se siete con il vostro lui o con la vostra lei, non dimenticate di recarvi al Minnewater, il luogo più romantico di Bruges.
  • Che sia a Bruges o a Bruxelles, non perdetevi la bontà dei waffle belga, perfetti per una bella merenda calorica e gustosa!

English version

 

Bruges – Canal

  • Non ho assaggiato i waffle nè sono entrata nella Chiesa di Nostra Signora, però vi consiglio assolutamente di pranzare al Gruuthuse Hof (non so se l’ho scritto bene), il localino che avete anche fotografato, proprio davanti alla chiesa! E’ piccolino, economico (tipo 17 euro menù completo) e si mangia da Dio!

    • goodnightandtravelwell

      Peccato per i waffle! E invece il tuo suggerimento assolutamente ce lo segniamo nel caso mai avessimo la possibilità di tornarci. Tra l’altro già da fuori è un posto che ispira parecchio, se poi si mangia bene e si spende poso è proprio l’ideale. Grazie per il consiglio!

  • Looks like a great place! Lovely photos!

    http://www.thetouristoflife.com

    • goodnightandtravelwell

      Thanks! It’s a great place, it absolutely worth the visit 🙂

  • Bruge mi ispira sempre più.. come dici tu è davvero fiabesca !!! Mix tra Amsterdam e Strasburgo 🙂

    • goodnightandtravelwell

      Sicuramente è una cittadina che consiglierei di visitare se appena se ne ha la possibilità. Molto originale e caratteristica!

  • Bel blog! Mi piace la vostra grafica e la vostra idea di mettere tante foto e didascalie essenziali 🙂 Io ho appena aperto un blog dove propongo idee di vacanza, invece! Tra l’altro, Belgio e Olanda mi mancano, ma vorrei andarci davvero. Bruges mi sembra bellissima! In bocca al lupo col blog 🙂

    • Grazie e in bocca al lupo anche a voi 🙂
      Bruges è davvero molto caratteristica. Se magari Bruxelles può non colpire particolarmente, di Bruges ne ho sempre sentito parlare solo un gran bene. Vale la pena 😉

  • Pingback: Cioccolato e zoccoli olandesi – Belgio e Paesi Bassi 2014 | Goodnight and travel well()