Da Piazza del Plebiscito a Castel dell’Ovo

Category : Campania, Italy

“Ma piazza del Plebiscito la vediamo, vero?”. Sui camminamenti di Castel Sant’Elmo, tra i mosaici del museo nazionale, davanti alle rovine di Pompei, era questa la grande domanda che rimbombava nelle nostre orecchie. La famosa Piazza del Plebiscito, uno dei simboli di Napoli, luogo di manifestazioni e grandi concerti. “Dobbiamo assolutamente vederla”, continuava a ripetere una delle componenti del gruppo, con cadenza praticamente oraria. E finalmente, il quarto giorno, arriva il momento. “Ma è questa? No, che brutta!”, è il commento di colei che ha passato le precedenti  72 ore a farci ‘na capa tanta su quanto fosse imperdibile la Piazza del Plebiscito di Napoli. In realtà non è affatto brutta, il problema è che siamo a ridosso dell’ultimo dell’anno, la piazza (come detto) è luogo di importanti manifestazioni e si avvicina il grande concerto che il 31 dicembre avrà come mattatore lui, Gigi D’Alessio, cantante decisamente amato a queste latitudini.  Che in occasione dei festeggiamenti di Capodanno ha scelto proprio la piazza più celebre di Napoli come teatro per la sua esibizione. Peccato che nei giorni immediatamente precedenti il grande appuntamento la grande spianata delimitata dal Palazzo Reale da una parte e dalla basilica di San Francesco di Paola dall’altra sia teatro soprattutto dei lavori di montaggio e costruzione del palco su cui si svolgerà l’atteso evento. E le impalcature di ferro pregiudicano un po’ la visione d’insieme del luogo. Lo spettacolo più bello è invece la sincera delusione dipinta sul volto di una certa ragazza, che passerà le successive 48 ore a ripetere, con cadenza pressoché oraria, quanto sia stata deludente Piazza del Plebiscito.

English version

Napoli - San francesco di paola

San Francesco di Paola

Siamo arrivati qui dopo aver percorso buona parte di via Toledo, la via storica lunga oltre un chilometro che congiunge piazza Dante a piazza Trento e Trieste. Sono davvero tanti i luoghi di interesse disseminati lungo questa arteria cittadina, ma ci colpisce in particolare quello che si trova sotto la superficie della strada. Sapevate che la stazione della metropolitana più bella d’Europa si trova a Napoli? È proprio la stazione di Toledo, almeno secondo quanto decretato dal britannico Daily Telegraph e dall’americana CNN. Beh, noi non lo sapevamo e scoprirlo è stata davvero una bella sorpresa. E non è l’unica che il sottosuolo di Napoli ci ha regalato …

English version

Napoli - metro

Toledo subway station

Napoli - metro

Naples subway is full of surprises!

In Piazza del Plebiscito il vento fischia tra le impalcature in costruzione. Ci ripariamo quindi prima nella particolarissima chiesa di San Francesco di Paola, con una splendida volta circolare, e poi nel Palazzo Reale che fu dimora prima dei Borboni e poi, dopo l’unità d’Italia, dei Savoia. Il palazzo a dire il vero ci delude un po’, o meglio non ci entusiasma più di tanto, almeno a livello di gusto di arredamento. Anche se quando ci troviamo soli nella grande sala ballo (i turisti in visita sono davvero pochi) non resistiamo alla tentazione di abbozzare… un giro di valzer!

Non molto distante, il Maschio Angioino (o Castel Nuovo) si erge imponente con le sue grosse torri  nella piazza del municipio. Una volta varcato l’ingresso l’atmosfera è decisamente diversa rispetto a quella dell’edificio precedente: non ci troviamo più immersi nello sfarzo delle sale reali, ma in una fortezza vera e propria!

English version

Napoli - Maschio Angioino

Maschio Angioino

Una massiccia fortezza è anche l’ultimo grande edificio della giornata, Castel dell’Ovo, che raggiungiamo dopo aver percorso l’elegante via Chiaia e il bellissimo lungomare, davvero scenografico, con il profilo della forte che si protende nel mare, mentre le onde si frangono sugli scogli. Ma come mai questo nome? La leggenda narra che nelle segrete dell’edificio il poeta Virgilio abbia nascosto un uovo magico: qualora il suo guscio si fosse spezzato, non solo sarebbe crollato il castello, ma la città di Napoli sarebbe stata colpita da catastrofi terribili.

Al termine della giornata, dopo un salto al pittoresco porticciolo dei pescatori, il programma prevederebbe la visita al Parco Vergiliano di Piedigrotta, dove sono localizzate non solo la tomba di Virgilio ma anche quella di un altro grande della poesia, Giacomo Leopardi. Purtroppo però, dopo aver peregrinato tutt’intorno alla ricerca dell’introvabile ingresso di questo sito così rilevante per la memoria storica di due mostri sacri della letteratura, giunti di fronte al cancello, scopriamo che il parco è già chiuso. Sono le quattro del pomeriggio. Dopo Piazza del Plebiscito, è la seconda memorabile delusione della giornata!

English version

Napoli - castel dell'ovo

Castel dell’Ovo

 

Napoli - porto

Fishermen harbour

Consigli
  • Informatevi sulle manifestazioni in programma in Piazza del Plebiscito e non rimanete troppo delusi se quando arrivate è piena di impalcature.
  • Se per caso vi trovate tra i piedi un uovo, a Castel dell’Ovo… occhio a non calpestarlo!
  • Controllate bene gli orari di chiusura dei parchi, nel passaggio dall’estate all’inverno cambiano e potreste rischiare di trovarvi di fronte a un cancello sbarrato.
English version

 

 

 

 

  • Per qualche mese ho avuto una casa nei pressi del Maschio Angioino, che ricordi 🙂 mi sono immaginata la scena con la ragazza che rimane delusa della piazza, povera XD Gigi D’Alessio fa danni pure a Napoli e senza avvicinarsi al microfono, porca paletta.

  • Enzo Chiara

    Napoli deve essere davvero favolosa. Se ci andiamo vi chiederemo tantissime info 🙂

  • Gran bell’itinerario direi e belle foto…. Thanks for sharing!

  • Ma dai, come fa a non piacerti piazza del Plebiscito? E’ una delle piazze più belle del mondo!
    Preciso comunque che gigi d’alessio piace SOLO al nord. A Napoli lo si odia.

    • E la raffinatezza del teatrino di corte di palazzo reale manco ti ha colpito?

      • A questo Gigi facciamo davvero fischiare le orecchie 😛 A me la piazza non è dispiaciuta affatto, peccato per le impalcature!