Tra struffoli e presepi: Napoli d’inverno

Category : Campania, Italy

Visitare Napoli d’inverno, nel periodo dei presepi e delle statuine di terracotta, degli struffoli e dei roccocò, delle luminarie in città e del Vesuvio imbiancato di neve all’estremità del Golfo.

Seguendo quest’idea, neanche troppo originale a dire il vero, subito dopo Natale, incuranti degli avvertimenti di parenti e amici, quattro giovani brianzoli non proprio doc, ma quasi, decidono di abbandonare panettone, pandoro e le brumose nebbie della pianura padana per fare rotta sulla città di “O Sole mio”.

English version

Napoli - Strade

Un uomo solo al comando della spedizione, forse l’unico in grado di leggere una guida turistica, sicuramente il solo capace di interpretare una carta geografica. A lui è affidato il dettagliatissimo ‘programma’ dei cinque giorni, e a lui sono delegate le decisioni più importanti.

Al suo fianco la fidanzata, co-autrice del famigerato programma e afflitta da svariate intolleranze alimentari (al glutine, ai latticini, alle uova, e chi più ne ha più ne metta) che minacciano di trasformare la vacanza a Napoli in un supplizio di Tantalo. Prima della partenza si è premurata di individuare le pizzerie per celiaci presenti in città.

Al seguito, l’amica un po’ svanita che sogna di vedere dal vivo (si fa per dire) la celebre Pompei e i mosaici romani che ha studiato all’università insieme a tante altre cose belle e inutili. Sta scrivendo questo post.

Infine, l’unica del gruppo ad avere nome e tratti somatici che potrebbero sembrare quasi partenopei, nominata all’unanimità interprete ufficiale della lingua del posto. Ha un solo, incomprensibile e ingiustificato obiettivo: vedere Piazza del Plebiscito.

English version

Napoli - Castel Sant'Elmo

Questi i protagonisti e le premesse del viaggio che, nelle scorse vacanze di Natale, ci ha portato a fare rotta verso l’assolato sud, a consumare le suole delle nostre scarpe camminando tra chiese barocche, resti di antiche civiltà, cunicoli sotterranei e tante tante prelibatezze da assaporare. Malgrado le condizioni climatiche inaspettatamente avverse, il sacrosanto ‘programma’ è stato rispettato, ma soprattutto Napoli si è rivelata una città davvero ricca di tesori nascosti, dentro cattedrali e monasteri ma anche… nel sottosuolo. Tutti da esplorare.

Ecco come lo abbiamo fatto noi quattro, in cinque giorni.

 

English version

Da Capodimonte

Giorno 1: Quartiere Vergini: Museo Archeologico Nazionale, S.Giovanni a Carbonara, S.Maria della Sanità, S. Severo. Capodimonte: Museo Nazionale e parco di Capodimonte.

Giorno 2: Pompei. Quartiere Vomero: Certosa di S.Martino con Museo Nazionale di San Martino, Castel S. Elmo.

Giorno 3: Quartiere Spaccanapoli: Gesù Nuovo, S. Chiara, S.Domenico Maggiore, Cappella Sansevero, S.Angelo a Nilo, S.Severino e Sossio, Monte di pietà.

Giorno 4: Quartiere Toledo e Castelnuovo: via Toledo, piazza del Plebiscito, San Francesco di Paola, Palazzo Reale, Castel Nuovo. Quartiere Castel dell’Ovo e Chiaia: Castel dell’Ovo, Lungomare, Villa Pignatelli, Parco Virgiliano.

Giorno 5: Decumano Maggiore: S.Pietro a Maiella, S. Paolo Maggiore, S.Gregorio Armeno, Napoli Sotterranea, S. Lorenzo Maggiore, Duomo, Pio Monte della Misericordia.

English version
  • Enzo Chiara

    hahah! Ragazze! Che forte il vostro racconto!!!

    • Grazie!!! Noi speriamo sempre che questo spazio strappi un sorriso, se ci riesce siamo iper-contente 😉

  • Bel programma! Neanche noi che siamo a due passi da questa città, abbiamo visto così tanto! 😀

    • Allora speriamo che coi prossimi post in cui saremo un po’ più precise ci sarà qualche idea utile 😉 Ma soprattutto se avete dei suggerimenti voi sono ben accetti! Solo una di noi ha fatto questo viaggio e non è detto che le altre due prima o poi non vadano a fare le turiste a Napoli anche loro 😉

  • GULPE! Ma quello che voi fate in una giornata noi lo facciamo in 5 giorni… in pratica il vostro soggiorno napoletano è durato un mese secondo le nostre unità di misura. Bravi tutti e 4, divertentissimi, ma adesso vogliamo vedervi in una foto 🙂

    • Ahahah, beh, dovevamo concentrare per forza avendo a disposizione pochi giorni 🙂 Per le foto vediamo, chiederemo il permesso a loro 🙂

  • Marika L.

    E’ bello leggere i pensieri degli altri su quella che è la mia seconda casa 🙂 ma quanto è bella?troppo!

  • Sono stata a Napoli tre anni per lavoro ma non l’ho mai visitata, se non nella parte del porto. Poi ci sono tornata durante i mercatini natalizi e sono stata benissimo, anche se c’era tantiiiissima gente. E’ una città che desidero vedere seriamente prima o poi 🙂

  • son anni che voglio andare a napoli a vedere i presepi e ingozzarmi di struffoli e pizza…
    chissà se questo sarà l’anno buono!

  • Complimenti, da napoletano, ti dico che la Sanità è da intenditori 🙂