Waterland: lungo le coste dell’IJsselmeer (pt.1)

Category : Europe, Nederlands

Itinerario/Itinerary
Amsterdam Centraal – Durgerdam – Marken – Volendam – Edam – Monnickendam – Amsterdam Centraal
Parola d’ordine bicicletta

Quando abbiamo iniziato a pianificare la nostra vacanza, una delle prime parole che i nostri simpatici cervelli hanno fatto arrivare alle corde vocali è stata: “bicicletta”.

Banale e scontato direte voi: Olanda, bicicletta… metteteci qualche mulino a vento, un paio di dighe e qualche tulipano e avrete l’immagine stereotipata, quella che abbiamo un po’ tutti già superbamente preconfenzionata a priori, dei Paesi Bassi.

Forse non volendo venir meno all’immagine da cartolina, forse cercando anche di passare qualche giorno in modo un po’ alternativo, uscendo dai rumori un po’ maleducati e dalle folle di turisti che spesso offrono le capitali, abbiamo effettivamente deciso di regalarci un paio di scampagnate per la verde Olanda.

Le biciclette le avevamo già noleggiate il giorno precedente (qui il sito di “Frederic rent a bike”), dovevamo solo incrociare le dita, fare le macumbe del caso e sperare nel sole, non proprio sempre garantito nel pacchetto Olanda & dintorni. Noi siamo state fortunate.

Qui di seguito il percorso che abbiamo seguito (all’incirca):

English version

Verso l’Ij, Durgerdam e oltre

Amsterdam Centraal > Marken (~24 km)

Noi abbiamo voluto fare le alternative e decidere di non imbarcarci sul comodo traghetto che parte dietro la stazione centrale della capitale olandese. Non diremo che in realtà non volevamo aggiungere i costi del traghetto (che peraltro, abbiamo scoperto poi, non si paga! Qui gli orari). Era tutto sapientemente calcolato e programmato. Certo. Sissignori. Così pensato per benino che il nostro percorso alternativo ci è costato un vagare sconsolato per un’oretta prima di riuscire ad attraversare il beneamato Ij. Roba che neanche Annibale per valicare le Alpi ci ha messo cosi tanto.

Si supera il canale oltrepassando un ponte mobile, uno dei numerosi che capita di trovare alzati al passaggio di qualche imbarcazione, con annessi turisti che ammirano cotanta tecnologia. Io compresa, sì. E poi da qui si parte, ci si lascia davvero alle spalle Amsterdam e ci si intrufola, un po’ a sorpresa, tra campi e prati che sono così vicini alla capitale e così incontaminati che viene da chiedersi se gli olandesi se li siano dimenticati lì o abbiano semplicemente deciso di subaffittarli alla specie bovina. È un percorso splendido da fare baciati dal sole e con alla destra l’Ijssel (un tempo Zuiderzee). La ciclabile è tutta asfaltata e, manco a dirlo, si snoda in ottime condizioni sulla costa. Se siete riusciti a trovare la strada oltre l’Ij, che l’abbiate attraversato su un ponte o con il traghetto, da qui è tutto indicato e segnalato. Non vi perderete insomma.

English version

Waterland – Road to Marken

Waterland – Road to Marken

Waterland – Durgerdam

Abbiamo detto 24 km, ma prima di arrivare a Marken si fa conoscenza con un altro paesino che accoglie con una serie di graziose casette. Siamo a Durgerdam, a una ventina di minuti di auto dal centro di Amsterdam, ma in un’atmosfera già tutt’altro che cittadina.
Non ci siamo fermate, se non per qualche foto, ma la nostra pedalata tranquilla ci ha assicurato una buona vista di questo paese da cartolina che si dispiega lungo la costa. Qualche pala eolica ci ha rovinato un po’ la poesia, ma forse ormai i mulini son cose di altri tempi.
Si prosegue, si pedala, si continua, coccolando gli occhi con il verde alla sinistra e il blu alla destra. Il sole continua ad esserci benevolo e, superata una sottile striscia di terra circondata dall’acqua, siamo quasi giunti a Marken.

Una volta sull’isoletta si raggiunge il centro abitato. Sfilano ristorantini, alloggi, qualche negozio di souvenirs e qualche venditore di poffertjes, una sorta di baby pancakes che ci hanno fatto balenare l’idea del saccheggio della bancarella. Abbiamo stoicamente resistito, forse più per lo stomaco ancora pieno dalla colazione che per altro. In ogni caso qui a Marken la parte migliore è sicuramente il porto che tiene nella sua pancia una piccola flottiglia di imbarcazioni private e che è incorniciato dagli edifici caratteristici dell’isola. Mentre si passeggia e si curiosa un po’, qualche gatto sonnacchioso vi terrà d’occhio stiracchiandosi.

Aggiungo una piccola postilla: sull’isola dovrebbe esserci anche un faro. Pare sia pure bello. Noi purtroppo ce lo siamo fatti scappare ma potrebbe valerne la pena.

English version

Marken – Harbour

Marken – Harbour

Marken – Door decoration

Marken – House

Più turisti che aringhe

Marken > Volendam (~5km a bordo traghetto)

Per giungere a Volendam da Marken c’è un traghetto piuttosto frequente che vi farà procedere facendo riposare un po’ le gambe. A bordo sono accolte anche le bici (qui il sito, costo del biglietto: 7.50 adulto singolo + 1.50 bicicletta). Quando partite dal porto di Marken non dimenticatevi di girarvi e sbirciare un po’ verso l’isoletta, sarà un piacevole ricordo in più.

E veniamo a Volendam. Fra tutte le cittadine del nostro percorso è quella che ho amato di meno. È davvero molto turistica e, perlomeno nel periodo in cui l’abbiamo visitata noi, molto, molto affollata nelle strade principali. Ci siamo fatte un po’ prendere dalla foga dello sbarazzarci della calca e l’abbiamo attraversata solo in bicicletta. Forse girovagando a piedi e in un periodo in cui non si debba sgomitare troppo per riuscire a fare un metro a chilometro-orario-formica svelerebbe il suo sicuro fascino. Varrebbe forse la pena di fare una passeggiata lungo il porto e soffermarsi un po’ di più a respirare l’odore di aringa affumicata… a voi che amate il pesce, beninteso.

English version

 

Volendam – Harbour

Volendam – house decorations

to be continued…

  • Che meraviglia girare in posti così in bicicletta ^-^

    • Credo che sia stato il momento migliore della vacanza. Senza nulla togliere ad Amsterdam città, questa gita “fuori porta” ci è davvero rimasta nel cuore 🙂

  • Bell’articolo! L’ho inserito anche nel mio magazine:
    Travel More

  • Enzo Chiara

    Ma che bellezza!! Favoloso !!!

  • miprendoemiportovia

    Marken e Volendam sono favolose! Che bel percorso

    • L’abbiamo amato dal primo all’ultimo minuto (anche quando ci siamo perse e riperse … e riperse)